Padua: Tourist and Travel Guide from Italy Heaven, veneto b&b.

#Veneto #b&b


Padua

About Padua: Tourism and practical information

Padua (Padova) is a large town (population 210,000) in the Veneto region in north-eastern Italy. Padua is home to an ancient university, and parts of the town centre have a very studenty feel to them: young people revising under shady trees or meeting up before lectures. Successful modern business exists alongside unspoilt historical sights, and there’s lots for the visitor to do. There are some troubled housing areas in the outskirts, but these don’t impinge on the tourist’s experience. Padua’s nearest equivalent in Britain would probably be Oxford, and while the Italian town may lack punting undergraduates, it can match Oxford’s dangerous cyclists.

Visiting Padua

Padua’s biggest tourist attraction is the Scrovegni Chapel (Cappella degli Scrovegni), with its priceless frescoes by Giotto. Despite the town’s many other interesting sights, this is the only place in Padua where tourism has taken over. The Basilica of St. Anthony of Padua (known simply as Il Santo) is also on some tourism/pilgrimage circuits but through the rest of town you’re more likely to encounter students and smartly-dressed businesspeople than tourists.

There is a lot more to Padua than these two sights, however. The town centre is an attractive place to explore, with many historic streets to wander. It’s always been a wealthy town, and has fine architecture dating to different eras. Giotto’s are not the only frescoes in town, and the art-lover has masses to admire in the town’s churches and art gallery. And after the visitor has enjoyed Padua’s lovely parks and gardens, and strolled the pleasant arcaded streets, there is still plenty to do in the area around the town: villas to visit, boat trips and thermal spas.

The keen traveller really needs more than one day in Padua. Many of the town’s attractions have limited opening hours, with those infuriatingly long Italian lunch breaks, meaning that you will need to plan your schedule carefully to fit everything in. If Padua appeals to you, we’d recommend staying several days and giving yourself time to potter around, visit local villas and maybe take a boat trip. If you really only want to see the highlights, though, you can get an idea of the city in a shorter visit.

Planning ahead

The most important advice is to book in advance for the Scrovegni Chapel (which is combined with the Civic Museums). Tours are often fully-booked, so to avoid disappointment book at least a day or two in advance. Booking online with a credit card is the easiest method; we’ve tried this and had no problems.

When you are booking to see the frescoes, consider buying a PadovaCard (sic), which costs Ђ14 and includes admission to the chapel and to most of the other central tourist attractions. It lasts 48 hours, and also offers free travel on local buses and discounts for additional attractions. It can be bought at museums and local tourist offices, or online when you are making a booking for the Scrovegni Chapel, in which case you’ll pick your card up at the Civic Museums ticket office. You’ll still have to pay the chapel’s booking fee of Ђ1.

Arriving

If you are travelling by train, you’ll arrive just north of the town centre. Leaving the railway station, take care not to get run over; what appears to be a pedestrianised forecourt is also a taxi lane. In fact, pedestrians need to be alert throughout the city centre; cyclists are a very real hazard.

Pay a visit to the tourist information office next to the station if you want to pick up a map or leaflets. There are bus stops outside where you can catch a bus into the centre – buy a ticket before boarding, unless you already have your PadovaCard. However, it’s not a long walk to the heart of town. The Scrovegni Chapel and Civic Museums are between the railway station and the centre. To walk there, take the main street opposite the station and keep straight on. Just after a pretty park you’ll come to the Civic Museums. The entrance is a short way down a side-street. Alongside is Padua’s Roman arena, now grassy ruins.

Eating and drinking

If you’re busy sightseeing and just want a quick picnic, you’ll find plenty of ingredients in the market around the Palazzo della Ragione. There’s also a Pam supermarket close by. Nice places to eat picnics include the public gardens off Corso del Popolo and the big piazza at Prato della Valle.

Around the markets there are also lots of bars where you’ll be able to buy rolls and snacks, as well as restaurants for a more substantial meal. We like to fill ourselves up cheaply at the Brek self-service restaurant. This is a chain offering cheap and reliable meals, with deals such as pasta, dessert and drink for Ђ5. There’s a branch right in the centre, between Piazza Cavour and Riviera Ponti Romani, and another nearer the railway station.

For an afternoon treat you won’t have to look far to find a refreshing ice cream or fruit sundae. Grom on Via Roma is a new Italian institution making high-quality ice cream loved by Slow Food aficionados.

Tourist information offices

Tourist information offices are always a good to start, and the Padua APT (tourist information board) stocks some useful maps and leaflets as well as the PadovaCard. There is one tourist office just outside the station, to the right as you exit the building. Another hides behind Caffe Pedrocchi. If you are heading to the Scrovegni chapel to collect your pre-booked PadovaCard, it’s worth popping into a tourist office too – an information leaflet accompanies the card, with a map, details of free entry/discounts and opening hours, and when we picked up the card at the chapel, they didn’t have any copies of this.

Padua travel

The most convenient airports for cheap UK flights are Venice Marco Polo (Easyjet, BA) and Venice Treviso (Ryanair). Padua can also be reached by train from Brescia, another Ryanair destination (they call it Verona Brescia). From Treviso Centrale station, the journey to Padova is an hour by train (change at Mestre). The Treviso Airport – Venice ATVO bus service stops by Mestre station. If you’re arriving at Venice Marco Polo Airport, you can catch a bus to Mestre and then take the train to Padua. There is a direct bus service, run by SITA from Marco Polo Airport to Padua bus station – the journey takes an hour and ten minutes, and the frequency of buses varies from half-hourly to hourly during the day. Don’t forget the destination will be listed as Padova, not Padua.

Padua has an efficient local transport network, with several bus routes linking the main attractions and the railway station. It helps if you’ve already picked up a streetplan, as bus information boards tend to list abbreviations of street names as destinations. If in doubt, check with the driver or a local.

Things to do around Padua

Venice is just 20-40 minutes from Padua by train, depending on which type you take, making it an easy day trip. Treviso is another pleasant Veneto destination, and Vicenza is just a short train or bus trip away.

The countryside closer to Padua has plenty to offer without travelling further afield. Picturesque villages and villas abound – the tourist information office can supply information and bus timetables for planning days out. An expensive but comfortable way to visit some of the villas along the Brenta is to take an organised boat trip. Several different companies organise these excursions; the full-day version cruises all the way from Padua to Venice, stopping to visit three villas en route. The spa area around Abano Terme, a few miles away, offers relaxation after busy urban sightseeing.




Club Alpino Italiano – Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano, stazione ferroviaria vittorio veneto.

#Stazione #ferroviaria #vittorio #veneto


Club Alpino Italiano Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano

Il Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano promuove, nei territori delle regioni Veneto e Friuli Venezia-Giulia, la conoscenza e lo studio degli ambienti montani nei loro aspetti naturalistici e umani, attraverso le attività di formazione, informazione e ricerca.

Dal capriolo al lupo il ritorno dei grandi mammiferi nelle nostre montagne

I cambiamenti avvenuti nelle nostre montagne negli ultimi 50 anni hanno favorito l’estinzione di alcune specie di animali molto importanti per l’ habitat montano, ma ora alcune di esse sono tornate…..

Giancarlo Ferron, scrittore e guardia forestale, ci parlerà di come è avvenuto il loro ritorno e della difficile convivenza con la comunità montana e non.

L’ incontro si terrà venerdì 18 maggio c/o il Centro Culturale Leonardo Da Vinci alle ore 20.30 ingresso libero

Corso di geografia sui gruppi Marmarole e Antelao

La Fondazione G. Angelini in collaborazione con le sezioni cadorine del CAI, ha organizzato per il periodo dal 6 al 8 luglio 2018, un corso di formazione interdisciplinare di geografia sui gruppi Marmarole e Antelao dal titolo:

“Aspetti geologici, geomorfologici, antropici e paesaggistici sui Gruppi Marmarole e Antelao. Sistema n. 5 di Dolomiti UNESCO”

E un corso interdisciplinare di Geografia, intesa come crocevia di scienze diverse, dedicato all’ambiente montano con escursioni sul territorio. Il corso si pone come obiettivo l’osservazione del paesaggio nella sua complessità tra elementi ambientali e culturali in relazione ed evoluzione nel corso del tempo, quale bagaglio di nozioni, idee ed esperienze personali da trasmettere come insegnanti ed accompagnatori.

I giacimenti minerari del Friuli VG e del Veneto

Montagne ferite: VI° corso monotematico alpinismo giovanile sezione CAI di Belluno e Longarone

La Prima guerra mondiale è stato un evento che ha cambiato la storia dell’Europa e che ha segnato indelebilmente anche le nostre montagne.

In occasione delle celebrazione del Centenario, le sezioni CAI di Belluno e Longarone desiderano offrire ai giovani un percorso grazie al quale scoprire i segni lasciati sulle Dolomiti dal conflitto, ricordando gli avvenimenti storici, ma soprattutto “rivivendo” vicende umane sopportate dai combattenti e dalla popolazione. La lettura del diario di Giuseppe Boschet, bambino che ha vissuto la guerra, sarà descrizione efficace degli effetti della guerra insieme alle pagine di diari di combattenti.

La visita di luoghi dove ancora sono visibili i segni del grande lavoro fatto dai combattenti offre l’occasione di riconoscere alle montagne la caratteristica di luogo della memoria, che merita rispetto e di cui tutti siamo responsabili.

Dal momento che la guerra nasce da un conflitto di “interessi”, sarà preso in esame, nelle uscite del corso, la gestione del conflitto che può diventare scontro aperto e fonte di rottura delle relazioni, ma che può essere superato.

Il successo degli scorsi anni e l’aumento dei partecipanti ha indotto le Commissioni a prevedere due corsi diversificati nel rispetto dell’età dei giovani: uno rivolto a soggetti dall’età di 6 anni agli 10, il secondo ai ragazzi dai 10 ai 17 anni in regola con il tesseramento CAI 2018. Le lezioni e le uscite sono distribuite da maggio a settembre.

La mostra CAI sul ritorno dei grandi carnivori in fiera a Longarone (BL)

Nel prossimo fine settimana il CAI con il suo gruppo Grandi Carnivori sarà presente alla Fiera Caccia Pesca e Natura& di Longarone (BL).

Sarà esposta la mostra Presenze Silenziose, ritorni e nuovi arrivi di carnivori nelle Alpi&; inoltre il gruppo sarà coinvolto nellorganizzazione di un interessante convegno sul Lupo sabato mattina 14 aprile nella sala congressi della fiera (vedi locandina qui a fianco).

Continua quindi il lavoro di mediazione del Cai e la volontà di voler creare sinergie e dialogo con tutti per perseguire la strada della coesistenza senza arroccarsi in posizioni ideologiche o chiuse.

Per i soci Cai inoltre è possibile, grazie alla disponibilità dellente fiera e della Provincia di Belluno, avere lingresso gratuito.

I Soci interessati ad accedere si devono presentare alla biglietteria della Fiera esibendo la tessera in ordine con il bollino 2018.Avranno in questo modo il biglietto per entrare. Sono disponibili solo 150 ingressi.

Raggiunta quella cifra si accederà pagando il regolare prezzo del biglietto.

Insetti in rete InNat due incontri il 9 e 10 aprile

Veneto Agricoltura e il Reparto Carabinieri Biodiversità di Vittorio Veneto hanno programmato un incontro formativo nell’ambito di “InNat: progetto per la promozione della Rete Natura 2000 e il monitoraggio a scala nazionale di specie di insetti protetti”, con lo scopo di coinvolgere in modo attivo tutti coloro che operano sul territorio forestale per raccogliere dati su insetti di importanza comunitaria e contribuire alla conservazione della biodiversità.

La riunione si terrà il prossimo 10 aprile 2018, presso il Museo dell’Uomo in Cansiglio (loc. Pian Osteria); il ritrovo è previsto alle ore 9.30 e l’appuntamento formativo durerà l’intera mattina (ore 13.00 circa). L’incontro sarà di tipo didattico, pratico ed interattivo e prevede la consegna di materiali.

Verrà illustrato il progetto InNat – Insetti in rete – sia a Cappella Maggiore (9 aprile ore 20,30) sia in Cansiglio (Museo dell’uomo Pian Osteria ore 9,30).

La partecipazione è estesa a chi può contribuire al buon esito del progetto.

È gradito un riscontro della partecipazione.

La geologia delle nostre montagne Un corso a Conegliano

Segnaliamo che la Sezione CAI di Conegliano ha realizzato un corso sulla “geologia delle nostre montagne” che avrà inizio lunedì 07 maggio 2018 alle ore 20.45 presso la sede della Sezione, in Via Rossini n.2/b a Conegliano (ndr. dietro la stazione ferroviaria).

L’evento è patrocinato dal Comune di Conegliano, dal Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano e dalla Commissione Interregionale Veneto FVG TAM (Tutela Ambiente Montano).

Per maggiori info scaricare la brochure dettagliata.

Aggiornamento ONC 2018

L’acqua, fonte di vita per il nostro pianeta. Un bene dal valore inestimabile, ma che non sempre è usato in maniera responsabile. L’acqua è importante per lo sviluppo di svariati ambiti, ma l’acqua è sinonimo di vita. Dall’acqua ha avuto origine la vita sulla Terra e, senza di essa, si porrebbe fine all’esistenza dell’intero pianeta.

Vista l’importanza di questa risorsa, abbiamo voluto approfondire l’argomento dedicando all’acqua il prossimo corso di aggiornamento per Operatori Naturalistici e Culturali di 1° livello.

Sabato 15 e Domenica 16 settembre 2018


B – B Hotel Mantova, hotel 3 stelle: Miglior Prezzo 10% sconto, b&b vittorio veneto verona.

#B&b #vittorio #veneto #verona



B&B Hotel MANTOVA

La tua ricerca

Arrivo: 07/05/2018 Partenza: 08/05/2018

B&B Hotel MANTOVA

Via Vittorio Bachelet, 18, 46030 San Giorgio di Mantova

Panoramica

Tariffe e disponibilità

Nei dintorni

Recensioni

Nessuna recensione ancora registrata per questo hotel.

I nostri hotel nelle vicinanze

Via Enrico Fermi 13/b, 37135 Verona

+39 045 820 0922

Via Emila Est 441, 41122 Modena

Via Antiche Fornaci, 70, 26100 Cremona

Via Giovan Battista Pigna, 5/7, 44100 Ferrara

<b>L'offerta Super Deal è la migliore tariffa online. Puoi trovare Super Deal prenotando in anticipo solo su: hotelbb.com, mobile.hotelbb.com e l'applicazione mobile di B&B Hotels</b><br><br> L'offerta è non rimborsabile e non modificabile ed è disponibile su un numero di camere limitato e solo negli hotel partecipanti <br><br> <b>Prenotando quest'offerta l'intero importo potrà essere addebitato in qualsiasi momento dopo la prenotazione.</b><br><br> Trovi l'offerta Super Deal <br> – Tutti i giorni, compreso il weekend. In alcuni hotel troverai l'offerta solo prenotando con almeno 1 giorno di anticipo sul giorno di arrivo in hotel. <br><br> L'offerta non è cumulabile con altre promozioni ed offerte, ad esempio lo sconto riservato E-club.

“> Non cancellabile – Non modificabile

Via Marino Serenari, 13, 40013 Castel Maggiore

<b>L'offerta Super Deal è la migliore tariffa online. Puoi trovare Super Deal prenotando in anticipo solo su: hotelbb.com, mobile.hotelbb.com e l'applicazione mobile di B&B Hotels</b><br><br> L'offerta è non rimborsabile e non modificabile ed è disponibile su un numero di camere limitato e solo negli hotel partecipanti <br><br> <b>Prenotando quest'offerta l'intero importo potrà essere addebitato in qualsiasi momento dopo la prenotazione.</b><br><br> Trovi l'offerta Super Deal <br> – Tutti i giorni, compreso il weekend. In alcuni hotel troverai l'offerta solo prenotando con almeno 1 giorno di anticipo sul giorno di arrivo in hotel. <br><br> L'offerta non è cumulabile con altre promozioni ed offerte, ad esempio lo sconto riservato E-club.

“> Non cancellabile – Non modificabile

Via del Pescarotto, 39, 35131 Padova

La tua camera a partire da

Scopri i nostri quasi 400 B&B Hotels sulla nostra mappa dell’Europa

Francia, Italia, Germania, Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, Marocco