Alimentazione pre e post donazione, cosa fare prima di donare sangue.

#Cosa #fare #prima #di #donare #sangue


Avis Nord Milano

Alimentazione pre e post donazione

• Terminata la donazione, non si lasci il Centro Trasfusionale se non si è sicuri di stare bene

• Dopo la donazione, è consigliabile bere abbondantemente liquidi (acqua, succhi di frutta, . ). Tassativamente NO ALCOLICI (di qualsiasi genere)

• Non bere alcolici fino all’assunzione di un pasto completo

• Le normali attività possono essere riprese almeno 30 minuti dopo il termine della donazione, evitando quelle fisicamente impegnative

• Se dovesse verificarsi un sanguinamento o un rigonfiamento in sede di puntura, si sollevi il braccio, tenendolo premuto per 5-10 minuti

• Si eviti l’utilizzo eccessivo del braccio sede di puntura per alcune ore dopo la donazione

• Effetti collateriali si verificano raramente, tuttavia se comparissero vertigini ci si sieda con la testa tra le ginocchia o ci si sdrai tenendo sollevate le gambe

• E’ fortemente consigliabile non fumare prima della donazione né nelle ore immediatamente successive

• Eventuali anomalie o alterazione degli esami di laboratorio saranno comunicate dalle sedi AVIS.

Alimentazione pre e post-donazione

Alimenti permessi prima della donazione SENZA esami annuali

Acqua, the, camomilla, caffè, fette biscottate, marmellata, succhi di frutta, spremute, frutta.

Evitare latte e derivati del latte.

Alimenti permessi prima della donazione CON esami annuali

Acqua, the, camomilla, caffè, spremute preferibilmente non zuccherate.

Evitare latte e derivati del latte.

Dopo la donazione

Tutti gli alimenti possono essere assunti con limitazione solo per i cibi ad alto contenuto di grassi.

Sono vietati tutti gli alcolici dopo la donazione.


Confronta i mutui on line e risparmia – Calcolo mutuo, Il Sole 24 Ore Mutui Online, calcolo mutuo prima casa.

#Calcolo #mutuo #prima #casa


CONFRONTA ON LINE I MIGLIORI MUTUI CASA

Dalla tua parte per la scelta del miglior mutuo

Servizio gratuito, attivo dal 2000

capire come funziona il

servizio di consulenza e

comparazione on line e

scegli il mutuo migliore

CALCOLO MUTUO: TROVA IL TUO

MUTUI CASA IN EVIDENZA

Calcolare la rata del mutuo, comparare le rate tra loro, trovare il mutuo bancario che meglio risponde alle tue esigenze di spesa: tutte operazioni semplici e veloci su Il Sole 24 Ore Mutui Online, la sezione di Casa24 – il canale dedicato al mondo della casa del Sole 24 Ore – dove puoi ricercare il tuo mutuo.

Infatti grazie alla collaborazione del Gruppo 24 Ore con MutuiOnline.it, primo sito in Italia per la comparazione on line di mutui, puoi confrontare direttamente sul Sole 24 Ore le offerte di mutuo delle numerose banche convenzionate al servizio (tutte le principali banche italiane) e accedere cosм alle condizioni vantaggiose che spesso vengono riservate ai clienti MutuiOnline.

In particolare, su www.prestitionline.it puoi trovare il prestito su misura per te confrontando in pochi passi i finanziamenti dei maggiori istituti; mentre su www.confrontaconti.it puoi scegliere il conto che rende di piщ, sia che si tratti di un conto corrente che che si tratti di un conto deposito.

Nella lista dei siti da consigliare a chi vuole risparmiare, non dobbiamo dimenticare di segnalare il nostro preferito, 24 Ore Prestiti Online, in cui trovare prestiti online alle migliori condizioni con un servizio di confronto semplice, veloce, e gratuito.

Affidati al primo broker italiano di mutui online e un servizio di confronto veloce e intuitivo renderа la tua scelta del mutuo migliore estremamente semplice. MutuiOnline.it, partner del Gruppo 24 Ore per la gestione della sezione dedicata alla comparazione e all’offerta di mutui casa, consente di trovare:

  • Mutui Banco di Napoli
  • Mutui Cariparma
  • Mutui Credem
  • Mutuo BNL
  • Mutuo ING Direct

e tanti altri mutui delle piщ importanti banche.

Fai subito un preventivo, calcola la rata mensile dei diversi mutui confrontati, e scopri in tre minuti qual и la soluzione piщ economica.


Un mutuo online a tasso fisso, calcolo mutuo prima casa.

#Calcolo #mutuo #prima #casa


mutuo hello! home

L’ULTIMA TENDENZA IN FATTO DI RELAX? COMPRARE CASA

SCOPRI LA CONVENIENZA DEL MUTUO ONLINE HELLO! HOME

Hello! Home è il mutuo online riservato ai correntisti Hello bank! 1 che vogliono richiedere un finanziamento per l’acquisto della propria casa completamente online: senza bisogno di recarsi in filiale, potrai ricevere un’assistenza dedicata dalla richiesta dell’erogazione del mutuo online.

Scopri la convenienza di Hello! Home con il calcolo del mutuo online, utilizzando il simulatore in basso: basta inserire la finalità per la quale effettui la richiesta del mutuo online (acquisto casa o surroga), la durata del mutuo, il valore dell’immobile, l’importo che vuoi richiedere e la tua età. In questo modo puoi ottenere una simulazione e capire a quanto ammonterà la rata dei diversi mutui casa offerti da Hello bank!: mutuo a tasso fisso, a tasso variabile e variabile con cap.

I vantaggi dei mutui casa online sono molteplici. Rapidità di gestione ed erogazione, ma soprattutto costi inferiori: gestendo l’intera pratica online, infatti, si possono eliminare molte spese.

Non sei correntista Hello bank!? Scopri i vantaggi di Hello! Money, il conto corrente zero spese che valorizza i tuoi risparmi oppure vieni a scoprire l’offerta BNL in filiale.

Vuoi sapere tutto sui Mutui?

SCEGLI IL MUTUO ONLINE HELLO! HOME, ABITERAI IN MEZZO AI VANTAGGI

Hello! Home è il mutuo per l’acquisto della tua casa vantaggioso e completamente digitale: per richiedere Hello! Home non devi recarti in filiale, ma avrai a tua disposizione un consulente che ti supporterà nell’apertura del finanziamento fino all’acquisto della casa.

In base alle tue esigenze, puoi scegliere tra diverse tipologie di Hello! Home:

  • Hello! Home Fisso è il mutuo a tasso fisso: la rata rimarrà invariata per tutta la durata del finanziamento; è ideale per chi vuole pianificare in modo certo l’importo della rata e vuole tenere sotto controllo il proprio budget di spesa mensile;
  • Hello! Home Variabile è il mutuo a tasso variabile: l’importo della rata e il tasso cambierà in base alle oscillazioni del mercato; è ideale per chi vuole una rata iniziale più bassa, ma non ha problemi se la rata in futuro dovesse aumentare.
  • Hello! Home Quasi Fisso è il mutuo a tasso variabile con Cap: la rata potrà infatti variare nel tempo in base alle oscillazioni del mercato, ma si stabilisce un tetto massimo (il Cap, appunto) oltre il quale l’importo della rata non potrà alzarsi; con questa tipologia di finanziamento puoi beneficiare dei vantaggi di un mutuo a tasso variabile, ma con la sicurezza del tasso fisso.

SPECIALISTI SUI MUTUI CASA AL TUO SERVIZIO

Utilizza il nostro simulatore e sarai contattato entro 24 ore da uno specialista Hello bank!: potrai sottoscrivere il mutuo online, a casa o in mobilità, in qualunque momento.

RISERVATO AI POSSESSORI HELLO! MONEY

La sottoscrizione di un mutuo Hello! Home è riservata ai correntisti di Hello bank!.

Hello! Money è il conto corrente online e a zero spese di Hello bank! che ti offre anche la possibilità di guadagnare, grazie a un tasso di interesse fino all’1% annuo lordo riconosciuto sulle somme versate per due trimestri (in caso di giacenze medie trimestrali tra 25.000€ e 100.000€ (2) ), senza alcun obbligo di vincolo. Inoltre, aprendo un conto Hello! Money, avrai diritto a un buono regalo Amazon.it (3) .

PROTEGGI IL TUO MUTUO CASA CON BNL SERENITY e BNL SERENITY PREMIUM

Polizza BNL Serenity e Polizza BNL Serenity Premium (4) sono realizzate in collaborazione con Cardif Vita S.p.A. e Cardif Assurances Risques Divers, e sono assicurazioni mutuo facoltative rivolte a tutti coloro che stanno per sottoscrivere un mutuo Hello bank!.

Polizza BNL Serenity ti offre unampia copertura contro una serie di imprevisti che possono compromettere la capacità di rimborso del finanziamento; in particolare nei casi di:

Polizza BNL Serenity Premium invece ti tutela in caso di:

  • decesso
  • invalidità permanente
  • perdita dimpiego
  • inabilità temporanea totale (sostituisce la garanzia perdita dimpiego in caso di variazione dello status di Lavoratore Dipendente Privato)

Vuoi richiedere la Polizza BNL Serenity o la Polizza BNL Serenity Premium? Puoi farlo durante le fasi di apertura del tuo nuovo mutuo Hello! Home rivolgendoti direttamente al tuo specialista dedicato che ti fornirà tutte le informazioni necessarie.

Alcune caratteristiche chiave:

  • Limiti di età per l’adesione:minimo 18 anni e massimo 60 per i mutui di nuova erogazione e 55 anni per i mutui già in essere. L’età massima a scadenza della polizza è 75 anni.
  • Limite assicurabile:massimo 200.000€ per persona.
  • Premio:determinato in funzione del capitale assicurato, della polizza scelta e della durata della copertura assicurativa, è unico e anticipato, ma con la possibilità di essere finanziato direttamente da BNL sostenendone mensilmente il costo.

Mutuo prima casa giovani: regionali o agevolati, interessi mutuo prima casa.

#Interessi #mutuo #prima #casa


Interessi mutuo prima casa

L’offerta dei mutui, e delle varie tipologie di opzioni dedicate a particolari categorie di clientela, prima fra tutte quella delle giovani coppie, è fortemente condizionata dalla congiuntura economica che impatta sulle politiche e strategie adottate dalle stesse banche. Proprio per questo, nelle fasi in cui bisogna chiudere i rubinetti, i primi mutui a venir meno sono quelli più rischiosi, come il classico mutuo prima casa giovani (anche single) e il mutuo 100%.

Il 2015 per fortuna ha rotto gli schemi, rispetto agli ultimi anni (anche rispetto al 2014), ma non tanto per le iniziative dello Stato (comunque apprezzabili e tra cui si segnala il nuovo Fondo di garanzia), quanto per una lenta ma presente ripresa del settore del credito (vedi anche Prestiti per giovani).

Il panorama sulla categoria del mutuo prima casa giovani coppie nel 2015

La ripresa dei mutui non è però tale da spingere tutte le banche a dirottare le scelte fin qui fatte, per cui alcuni istituti finanziari (come ad esempio Unicredit, Mediolanum, Chebanca e Ing Direct), pur avendo una buona offerta sui mutui, non hanno deciso di inserire nuovi prodotti pensati proprio per le giovani coppie.

In tutti questi casi, se il mutuo offerto da una di queste banche interessa, la via più sicura è quella del “plafond casa” che privilegia proprio le famiglie numerose e le giovani coppie, entrambe considerate economicamente più “vulnerabili” ad un giudizio non positivo nelle fasi di istruttoria di una banca.

In questa ottica risulta interessante la proposta di Unicredit che con il Mutuo Valore Italia Giovani ha aumentato la copertura del mutuo prima casa per i giovani under 40 anni, fino al 100% del prezzo totale, con condizioni economiche comunque buone, e maggiore facilità di concessione, proprio attraverso l’adesione al Plafond casa.

Con altre banche (prima fra tutte Intesa SanPaolo e Mps), si riconferma l’attenzione posta a questa particolare categoria di clienti retail, con prodotti che sono appositamente dedicati, ma con dei vantaggi minimi sul piano dei costi (per lo più riduzione dei costi accessori). Se si cerca invece una soluzione che punti ad una agevolazione di accesso al credito, congiuntamente ad un alleggerimento del peso degli interessi passivi, allora la via più interessante è rappresentata dai contributi regionali.

Condizioni, requisiti e caratteristiche dei mutui regionali

La premessa che bisogna necessariamente fare è che non tutte le Regioni prevedono lo stanziamento di fondi da indirizzare all’acquisto della prima casa. Laddove è previsto questo può essere sotto forma di conto interessi (ovvero abbattimento di una quota di interessi, che fino ad una certa somma viene pagato dalla Regione, portando indirettamente ad una riduzione dei tassi, che quindi diventano agevolati), oppure contributo in conto capitale, con l’elargizione di una somma, a titolo di una tantum, che permette di ottenere una somma minore di mutuo.

Ogni Regione prevede delle condizioni specifiche (come somme massime concesse), dei requisiti minimi reddituali (soprattutto dimostrabile tramite Isee), e requisiti oggettivi dell’immobile (metratura, valore e prezzo). Essendoci una grande disparità, bisogna informarsi presso la propria Regione (tra queste quelle che hanno confermato contributi sul mutuo prima casa per le giovani coppie ci sono la Regione Sardegna, il Friuli Venezia Giulia, la Lombardia, e la Regione Lazio).


Mutui a Tasso Fisso o Variabile: Scegliere Mutuo a Tasso Variabile o Fisso, mutuo prima casa tasso fisso. #Mutuo #prima #casa #tasso #fisso


Scegliere fra mutuo a tasso fisso e mutui a tasso variabile.

Risparmia con Tele Mutuo

Mutui casa privilegiati tasso fisso e tasso variabile

CAPIRE I MUTUI

Scopri il risparmio Tele Mutuo

Scelta del mutuo

Meglio il mutuo a tasso fisso o il mutuo a tasso variabile?

Il solito dubbio. Tanto piГ№ che qualsiasi ipotesi puГІ essere smentita dai tanti anni di vita del mutuo.

Esamina allora le riflessioni suggerite dall’esperienza pratica!

Indice della pagina:

Criterio discriminante

Pronosticare l’andamento dei tassi nel lontano futuro ГЁ impossibile per chiunque. Tuttavia l’esperienza ci ha insegnato qualche semplice regoletta che quando ГЁ applicabile non delude. Ecco qua.

Proteggersi con il tasso variabile

Tra i contratti di mutuo esistono soluzioni studiate per coniugare la convenienza del tasso variabile con la stabilitГ del tasso o della rata.

E’ possibile acquistare un assicurazione che paghi la spesa in eccedenza qualora i tassi superino una soglia predeterminata.

Scegliendo un contratto a durata variabile si otterrГ il beneficio di una rata fissa indipendentemente dalle variazioni di tasso.

CuriositГ : perchГ© il tasso fisso costa di piГ№

Bisogna considerare che la banca funge da intermediario tra una soggetto che investe i soldi e un altro che li utilizza.

NOTA: occasionalmente possono verificarsi periodi di temporanea tensione dei mercati con conseguenti effetti sui cosiddetti “tassi a breve”.

Tele Mutuo – Risparmiamo i tuoi soldi.

I testi di questa pagina sono protetti dalle leggi sul diritto d’autore e non possono essere riprodotti senza autorizzazione. Deposito affidato a SIAE (SocietГ Italiana Autori ed Editori). Vedi copyright.


Prima e dopo la donazione: come alimentarsi, Donatori di sangue ONLUS, prima donazione sangue. #Prima #donazione #sangue


Prima e dopo la donazione: come alimentarsi

Una sana alimentazione è importante per la nostra salute, in particolare prima di donare il sangue e nel periodo subito successivo è bene seguire certe indicazioni per reintegrare le nostre riserve che vengono temporaneamente diminuite. Ce ne parla la dottoressa Maria Rosaria Ingenito dietista presso la nostra Associazione

Il servizio viene garantito con un accesso ambulatoriale; il dietista, dopo una valutazione antropometrica (rilevazione peso, altezza, circonferenza, indice di massa corporea), esegue una dettagliata anamnesi personale, sanitaria e soprattutto alimentare per evidenziare anomalie alimentari e nutrizionali sia in eccesso che in difetto. Utilizza il diario alimentare come strumento conoscitivo ed educazionale ed elabora diete personalizzate in relazione alle necessità delle singole persone. Presso il Centro Trasfusionale del Policlinico di Milano le problematiche nutrizionali che si riscontrano maggiormente sono legate a sovrappeso, obesità, ipertensione, dislipidemie.

La corretta alimentazione di un donatore ha le stesse caratteristiche di quella che viene comunemente definita ‘sana alimentazione o ‘dieta mediterranea: Moderata, molto varia, povera di grassi, ricca di frutta e verdura.

Nella dieta del donatore possiamo aggiungere fonti proteiche ricche in ferro e molti liquidi.

Queste caratteristiche sono importanti soprattutto nei giorni precedenti la donazione e nel giorno stesso della donazione. Ma vediamole nel dettaglio.

Ferro. Quando si dona il sangue le riserve di ferro dellorganismo vengono temporaneamente diminuite. Ecco perché una dieta ricca in ferro può aiutare. Gli alimenti a maggior contenuto di ferro sono: carne, pesce, legumi (fagioli, ceci, lenticchie), alcune verdure come spinaci, broccoletti, rucola e radicchio nonché albicocche, nocciole e mandorle.

Grassi. Un eccesso di grassi alimentari nei cibi che consumiamo può determinare un innalzamento dei lipidi ematici e interferire con alcuni test che vengono effettuati prima della donazione. Attenzione quindi ai fritti, ai tagli di carni grasse, ai formaggi e ai salumi quali salame, pancetta, lardo ecc. Meglio optare, la sera precedente la donazione, per un sano menù mediterraneo con pasta o riso più verdure e una porzione di carni bianche (pollo o tacchino) alla griglia o del pesce. Evitare accuratamente le salse tipo maionese, i gelati, la panna, i dolci. Da bandire ovviamente le cene ai fast food. Tra gli alimenti poveri in grassi andranno privilegiati la pasta e il riso, le verdure, la frutta, il pollame, il pesce.

Colazione. Anche se molte persone preferiscono recarsi a stomaco vuoto per donare il proprio sangue è bene ricordare che è possibile fare una sana colazione ricca in liquidi e povera in grassi. Preferire i succhi di frutta, le spremute, il the poco zuccherato e le fette biscottate. Evitare brioche e cornetti alla crema o cioccolato perché troppo ricchi in grassi. Meglio inoltre evitare il latte e i latticini in genere. Secondo gli ultimi studi anche un piccolo snack salato negli attimi precedenti la donazione può aiutare a prevenire il calo di pressione arteriosa, quindi anche piccoli salatini possono aiutare, ovviamente sempre accompagnati da abbondante acqua.

Liquidi. Questo punto è particolarmente importante nel giorno della donazione, nel giorno precedete e in quello successivo. La donazione determina una perdita di liquidi per il nostro corpo, perdita di liquidi che dovrà essere prontamente riequilibrata. La mattina della donazione occorre bere molta acqua, ottimi anche i succhi di frutta e le spremute purché non zuccherate. Attenzione inoltre alle bevande ricche in caffeina, tipo caffè o bibite tipo cola: la caffeina ha unazione diuretica e contribuisce a disidratare il nostro corpo. Quindi è sempre preferibile della semplice acqua fresca.

Subito dopo il prelievo al donatore viene offerta la colazione presso il Centro Trasfusionale per reintegrare i liquidi e migliorare il comfort post donazione. Dopo la donazione infatti è bene idratarsi abbondantemente ed è possibile alimentarsi liberamente, senza esagerare con i cibi solidi. Mangiare troppo abbondantemente provoca un maggior richiamo di sangue a livello dellapparato digerente cosa che, associata al salasso appena avvenuto, può causare una brusca caduta della pressione sanguigna.

La corretta idratazione è fondamentale dopo la donazione.

Nei pasti successivi e durante la giornata, cercate di bere qualche bicchiere di acqua in più del solito ed evitare alcolici di ogni tipo. Anche cibi come zuppe, minestroni, verdure e frutta possono aiutare a fornire liquidi. È consigliato inoltre evitare di fumare per circa due ore dopo la donazione poiché ‘potrebbe causare vertigini o svenimenti.


Mutuo costruzione prima casa: calcola i preventivi online – Mutuo e Prima Casa, mutuo prima casa confronta banche. #Mutuo #prima #casa #confronta #banche


Mutuo costruzione prima casa: calcola i preventivi online

Se siete intenzionati a costruire una casa che diverrà la vostra abitazione principale, cioè la prima casa, e dovete per questa ragione richiedere un mutuo, è doveroso calcolare dei preventivi online, in modo da riuscire a capire quale banca, tra quelle tradizionali e quelle online, offrono le condizioni di finanziamento migliori.

Esistono oggigiorno sul mercato le banche online, cioè consultabili via sportello telematico, che presentano costi di gestione più bassi delle banche tradizionali. Sia che scegliate una banca tradizionale che una telematica, consigliamo comunque di consultare i loro siti internet per valutare le migliori offerte proposte. Una buona scelta è disponibile attraverso i link presenti su questo sito.

Vediamo ora come poter fare dei preventivi direttamente online in modo da poter scegliere le offerte economicamente più allettanti.

Come effettuare il calcolo del costo del mutuo direttamente online

Oggigiorno, i vari istituti di credito, grazie ad internet e ai loro siti web, mettono a disposizione dei potenziali clienti la possibilità di poter calcolare le rate del mutuo e il tasso di interesse direttamente dal proprio computer, senza cioè doversi recare in filiale.

Esistono online degli appositi form che devono essere compilati con i dati del richiedente del mutuo, il suo reddito, la sua età, e la quota che si vuole chiedere in prestito. Le banche solitamente concedono mutui solo per il valore dell’80% dell’immobile che si vuole acquistare o, come in questo caso, costruire. Per questa ragione, nel form si dovrà inserire anche il valore dell’immobile. Una volta inseriti tutti i dati che vi vengono richiesti si potrà avere il calcolo delle rate da pagare, il tasso di interesse, lo spread e il taeg. Spread e TAEG sono infatti altri due parametri essenziali per scegliere il mutuo.

Cosa sono spread e taeg e come calcolarli

Lo spread rappresenta il costo effettivo del mutuo ed è, per questa ragione, strettamente legato al tasso di interesse. Più infatti è alto lo spread, più sarà alto il tasso di interesse. Questo diventa un fattore veramente importante quando si prende un mutuo a tasso fisso, in quanto la rata che verrà dal preventivo sarà quella che avrete per tutta la durata del mutuo.

Il taeg invece è il tasso annuo effettivo globale e serve per evidenziare quanto il mutuo costa ogni anno in termini non solo di rate ed interessi ma anche per quanto riguarda le spese di gestione, l’istruttoria e la perizia. In questa maniera potremo immediatamente capire se il tasso di interesse che ci viene proposto è solo promozionale oppure duraturo.

Agevolazioni acquisto, ristrutturazione e costruzione prima casa

Per la prima casa, se si prende un mutuo per l’acquisto, ristrutturazione o costruzione, lo Stato italiano mette a disposizione delle apposite agevolazioni fiscali, che permettono la detrazione del 19% delle spese relative agli interessi e agli oneri accessori. In questa maniera si ha la possibilità di poter recuperare gran parte delle tasse pagate durante l’anno che serviranno a pagare meno il mutuo.